Il cuore pulsante della fede e dell’arte valsesiana è rappresentato dal Complesso Monumentale del Sacro Monte di Varallo.

Patrimonio UNESCO dal 2003, è questo il primo dei 9 Sacri Monti esistenti tra Piemonte e Lombardia ad essere stato realizzato, ed è la culla di artisti ed artigiani di valore incalcolabile che hanno reso questo luogo noto in tutto il mondo.

La visita del Sacro Monte è anticipata e preparata grazie alla visione della stupefacente “Parete Gaudenziana, realizzata nel 1513 all’interno della chiesa di Santa Maria delle Grazie di Varallo grazie al genio artistico di Gaudenzio Ferrari.

Le visite guidate vengono calibrate in base agli interessi dei visitatori e spesso arricchite da laboratori multidisciplinari adatti a gruppi scolastici, adulti, famiglie e appassionati d’arte e cultura in genere.

Sarà possibile anche usufruire di un servizio di pranzo/cena o degustazioni di prodotti locali convenzionato con i nostri migliori esercenti.

 

Ecco tutto quello che c’è da sapere:

  • Le visite guidate si possono effettuare tutto l’anno su prenotazione;
  • Le visite guidate inizieranno dalla chiesa di Santa Maria delle Grazie e proseguiranno con la salita verso il Sacro Monte, offrendo la possibilità di conoscere non solo le opere straordinarie ma anche il contesto culturale e ambientale in cui sono state concepite;
  • La salita al Sacro Monte si potrà effettuare anche con la caratteristica funivia;
  • Le tariffe sono ponderate in base al numero dei partecipanti, per dare la possibilità a tutti di accedere a queste bellezze grazie al contributo unico della Guida professionista;
  • Il tempo di permanenza lo decidete voi: in base alle vostre esigenze la Guida calibrerà la visita in modo da farvi vivere un’esperienza completa e soddisfacente!
Per prenotare o semplicemente informarsi su questa esperienza, senza impegno, basta telefonare al 377.46.54.982 o scrivere qui nel nostro form: contattaci!

 

VI ASPETTIAMO con noi nella meravigliosa Varallo!

 

FOCUS

Varallo. La chiesa di Santa Maria delle Grazie e il convento che sorge al suo fianco sono situati ai piedi della salita che da piazza Gaudenzio Ferrari conduce al Sacro Monte. Eretta in forme tardo – gotiche, è celebre per la presenza della “Parete Gaudenziana”, una grande scena affrescata su un tramezzo con ventuno Storie della Vita di Gesù, realizzate entro il 1513 da Gaudenzio Ferrari e che la fanno considerare l’ideale prologo e sintesi delle opere del Sacro Monte. Entrambi nacquero sul finire del XV secolo e appartengono allo stesso disegno edificatorio del Beato Bernardino Caimi, padre francescano inviato in Valsesia da Ludovico il Moro Duca di Milano, ideatore di uno spazio destinato a ricreare i luoghi della vita di Gesù. Realizzato grazie al fecondo dialogo instaurato proprio con Gaudenzio Ferrari, il più grande artista rinascimentale valsesiano, quello di Varallo è il primo dei nove Sacri Monti attualmente esistenti ad essere realizzato nell’arco alpino italiano: un percorso che si snoda tra piazze, cappelle, sentieri immersi nella natura che spettacolarizzano il messaggio evangelico dando vita “qui e ora” ad una biblia pauperum esemplare, narrata attraverso 800 sculture e più di 3.000 affreschi, fruttandole il nome di “Nuova Gerusalemme” valsesiana.

 

 

 

Torna alla pagina Eventi